Retourne à la liste

Rocca di Riolo: d'Armi e di Battaglie

Oh Che Bel Castello...!
Nell’ ottobre del 1504 il castro di Riolo, ultima roccaforte a combattere al grido di "Ora e per sempre Caterina Sforza", soccombe sotto la feroce armata di Giovanni Sassatelli detto il "cagnaccio". Caterina Sforza in persona vi condurrà nei luoghi della battaglia, narrandovi le sue origini di stirpe guerriera e la sua indole indomita e moderna.
 

Immergiti nella grande storia di Romagna, scopri la vita straordinaria e gli amori di Caterina Sforza con cui puoi dialogare grazie alla realtà interattiva e visita la Rocca di Riolo, tra le più interessanti del territorio di Faenza, per lo stato di conservazione e per la fusione delle caratteristiche architettoniche tardo medievali e rinascimentali che somma: datata alla fine XIV secolo, la fortificazione militare appartiene alla tipologia di transizione con il fossato e le caditoie per il tiro piombante, le camere di manovra con le bocche di fuoco per il tiro radente fiancheggiante.

Nella Rocca puoi trovare testomonianze del territorio faentino e dei suoi insediamenti attraverso i reperti rinvenuti nella vicina Grotta di Re Tiberio.
Dai sotterranei ai piani alti, attraverso stretti passaggi, ci si cala nelle avventure dei cavalieri medievali indossando e impugnando gli strumenti utilizzati in battaglia, si scopre il funzionamento delle macchine da guerra e si ascoltano i racconti di Caterina Sforza.
Nella sala del pozzo l’allestimento multimediale permanente I Misteri di Caterina, dedicato alle gesta e agli amori di Caterina Sforza, trasporta il visitatore in una realtà interattiva, chiamandolo a interagire con la Leonessa delle Romagne in persona.
Nel Mastio si trova la sezione archeologica, che ospita reperti databili dall’Età del Ferro all’Epoca Romana. La sezione del Museo del paesaggio dell’Appennino faentino offre un’ampia visione del paesaggio collinare circostante, con i calanchi e gli affioramenti di gesso, osservabili grazie ai binocoli.

La Rocca è Centro di Documentazione del Parco Regionale della Vena del Gesso Romagnola, un importante centro di studi, scoperte e attività, un museo del territorio in evoluzione continua.

La giornata alla Rocca può dirsi veramente completa solo con una sosta al Torrino Wine Bar, sul muro di cinta, da cui godere il panorama in totale relax, degustando vini locali e assaggiando taglieri con prodotti tipici.

Le sale della Rocca permettono di organizzare compleanni, feste private, momenti aziendali e matrimoni.

 

Indirizzo: piazza Mazzanti - Riolo Terme (RA)

 

Per maggiori informazioni:
email - roccadiriolo@atlantide.net
tel - 0546 77450

 

Crediti foto:
Rocca di Riolo

Carte

La Rocca di Riolo fu costruita nel suo primo nucleo dal governo bolognese, nel 1388: una torre quadrata a difesa del borgo.Era solamente grande quattro metri per lato, con piani in legno collegati tra loro da scale retraibili. L'ingresso era posto tra il primo ed il secondo piano così gli armigeri si potevano rifugiare al suo interno per proteggersi.
Durante il 1400, con il governo dei signori Manfredi, la Rocca venne adattata alle nuove strategie militari: per questo la costruzione di una cinta muraria, dei torrioni circolari che permettevano una maggior difesa in casi di attacchi con l'utilizo delle bombarde.

Nel 1474, Riolo venne posta, capoluogo della vallata del Senio. Carlo II Manfredi fece rifasciare il mastio in tutti i suoi lati, fece costruire scale in muratura e scavare un pozzo per l'acqua al piano terra del Mastio.

Nel 1478 Riolo entrò a far parte del governo dei Riario Sforza. La famiglia apportò piccole modifiche: inframezzi nel fossato, un piccolo torrino e una portella del soccorso. Nel 1504 Riolo cadde in mano dello stato Pontificio per mano del Giovanni Sassatelli.

Acheter
Les meilleures structures pour vos vacances en Emilie-Romagne
directement sur votre email!
Ce site est protégé par reCAPTCHA et la politique de confidentialité et les conditions d'utilisation de Google s'appliquent.
Besoin d'aide?
Emilie-Romagne : une terre à découvrir!
Suivez-nous:

Emiliaromagnawelcome.com - Tous droits réservés - P.IVA 02540800394
Credits TITANKA! Spa © 2016