Prenota il tuo soggiorno!






 2 notti (17/12 - 19/12) per  2 adulti, Bed and breakfast

Itinerario dantesco forlivese

Forlì-Cesena

Itinerario dantesco forlivese

Dante Alighieri è considerato il padre della lingua Italiana e la Divina Commedia è universalmente ritenuta la più grande opera letteraria scritta da un italiano, nonché uno tra i maggiori capolavori della letteratura mondiale. Con due condanne successive, 27 gennaio e 10 marzo 1302, il poeta fiorentino venne condannato al rogo e alla distruzione delle sue proprietà. Da quel momento in poi non poté più rivedere la sua città natale. Dante fuggiasco trovò rifugio in un primo momento a San Benedetto in Alpe, poi a Forlì. Il sommo poeta inserisce nella sua opera numerose citazioni di Forlì e del suo territorio.

  • Porta Schiavonia , partenza lungo la strada più percorsa da quanti provenivano dalla Toscana
  • Via Curte - ha la stessa conformazione dell’epoca di Dante, essendo l’antica via vicinale degli Orti longobardi
  • Monastero della Ripa – fu costruito nel XV secolo sull’area denominata anticamente Contrata florentina, su cui sorgeva la Torre fiorentina che era un punto di riferimento per la comunità dei fuorusciti ghibellini toscani
  • Chiesa della Trinità - la più antica pieve cristiana forlivese, conserva un affresco trecentesco
  • Ponte dei Morattini - uno dei molti ponti sorti nell’Alto medioevo sul ramo cittadino del fiume Montone
  • Palazzo Albicini - il palazzo inglobò sul finire del ‘400 le case che componevano l’insula, il quartiere, degli Ordelaffi; Dante vi fu ospite di Scarpetta, primo signore di Forlì e in seguito una seconda volta alla corte di Cecco I (le branche verdi della Commedia)
  • Chiesa e convento di S.Francesco Grande - distrutto alla fine del ‘700, il complesso ospitava i Francescani Minori, cari a Dante
  • Via delle Torri e Ponte dei Cavalieri - via costellata, all’epoca, di torri familiari; il ponte, tardo-romano, scavalcava il ramo canalizzato del fiume e introduceva alla piazza
  • Abbazia di S.Mercuriale - complesso risalente almeno al 1178; Dante ammirò certamente il campanile (al cui piedi, verso il chiostro, era dipinto un affresco trecentesco) e l’altorilievo della lunetta
  • Rialto Piazza - vi sorgeva il Ponte del Pane (romano) circondato da botteghe; all’epoca di Dante il canale di Ravaldino scorreva per tutto quel lato della Piazza e fiancheggiava il mercato più importante della regione; sulla piazza ebbe luogo il sanguinoso mucchio (Inferno, XXVII)
  • Basilica di S.Maria dei Servi - all’epoca vi si trovava Pellegrino Laziosi, nato nel 1265 come Dante, poi santificato. Il portale è coevo del Poeta e vi si conservano affreschi trecenteschi.
Guide al territorio che potrebbero interessarti
Arte e Cultura
Le Conserve
Cesenatico
Le conserve o ghiacciaie, così denominate secondo i tempi e i luoghi, erano molto diffuse nella zona costiera romagnola e in quelle limitrofe già nel sec. XVI; esse avevano...
Vai alla scheda
Arte e Cultura
Imola, l’antica colonia Forum Cornelii, sorgeva in un’area già intensamente popolata in epoca preistorica.La pianta della città richiama ancora lo schema tipico di fondazione roman...
Vai alla scheda
Arte e Cultura
Itinerario Pascoliano
San Mauro Mare
San Mauro Pascoli, un tempo San Mauro di Romagna, è conosciuto come centro calzaturiero dell'alta moda e città natale del poeta Giovanni Pascoli, di cui si può visitare la C...
Vai alla scheda
Arte e Cultura
Casola Valsenio è un suggestivo borgo dell’alta Valle del Senio, in provincia di Ravenna, prossimo a quella parte della provincia di Firenze che sconfina sul versante Adriatico...
Vai alla scheda
Arte e Cultura
Eretto nel 1884, fu forse il primo dedicato a Giuseppe Garibaldi in Italia. La statua è collocata vicino al porto canale, che nel 1849 rappresentò per l’eroe la salvezza dop...
Vai alla scheda
Arte e Cultura
Il porto di Cesenatico fu costruito nel 1314 per l’esigenza mercantile della città di Cesena di avere uno sbocco al mare. Ai primi del cinquecento Cesare Borgia reputò oppor...
Vai alla scheda
Arte e Cultura
E’ stata costruita nel 1324 e quindi ricostruita nel sec. XVI; la forma attuale è un rifacimento del 1763 ad opera dell’Architetto luganese Pietro Borboni. Conserva due dipi...
Vai alla scheda
Arte e Cultura
Per un itineariro tutto dedicato al grande Federico Fellini si parte da Parco Fellini dove si affaccia il candido Grand Hotel. Volendo, si può dormire nella suite Fellini (la s...
Vai alla scheda
Arte e Cultura
Nella casa natale del poeta Marino Moretti sono custoditi i suoi libri e le sue carte. Attualmente è sede di un centro di studi e ricerche sulla cultura letteraria novecente...
Vai alla scheda
Arte e Cultura
Scopri l’arte a Forlì
Forlì-Cesena
La città di Forlì, cuore della Romagna per la sua posizione strategica che la colloca tra Bologna e Rimini, Ravenna e Firenze, è diventata nel corso dei secoli un centro cul...
Vai alla scheda
Le migliori strutture per le tue vacanze in Emilia Romagna
direttamente nella tua email!
Hai bisogno d’aiuto?
Gli uffici di informazione e accoglienza turistica dell'Emilia Romagna sono a tua disposizione
Emilia Romagna: terra da scoprire!
Seguici:

Emiliaromagnawelcome.com - Tutti i diritti riservati - P.IVA 02540800394
Credits TITANKA! Spa © 2016